Omologazione rimorchio auto: come fare, info utili

Fiat Panda

1.0 FireFly S&S Hybrid

Consegna Rapida

City car & Compact
Ibrido

da 196€

al mese IVA Inclusa

48 mesi / 15000 km annui / Anticipo 4000€

INCENTIVI YOYO

Jeep Avenger

1.2 Turbo Longitude

Offerta Esclusiva

Suv
Benzina

da 299€

al mese IVA Inclusa

36 mesi / 30000 km annui / Anticipo 6000€

INCENTIVI YOYO

Nissan Qashqai

1.3 MHEV 158 Business Xtronic

QASHQAI 1.3 MHEV 140 Business noleggio lungo termine

Consegna Rapida

Suv
Ibrido

da 364€

al mese IVA Inclusa

36 mesi / 10000 km annui / Anticipo 6000€

INCENTIVI YOYO

omologazione rimorchio auto

I veicoli che circolano trainando un rimorchio auto, ovvero un carrello che è adibito al trasporto di persone o cose, devono rispettare le normative del Codice della Strada, che ne sancisce le caratteristiche, la destinazione d’uso, i limiti di portata e le patenti necessarie. L'omologazione rimorchio auto è un processo che assicura che il rimorchio soddisfi specifici standard di sicurezza e qualità prima di essere immesso sul mercato o utilizzato su strada. Questo processo è cruciale per garantire che i rimorchi siano sicuri sia per chi li traina sia per gli altri utenti della strada. In questo articolo, esploreremo i passaggi principali su come si omologa un rimorchio auto, i documenti necessari e alcuni consigli utili per navigare in questo processo. Chi fosse interessato all'omologazione rimorchio auto può anche guardare alle tante offerte di noleggio a lungo termine per privati o partite Iva, evitando così di occuparsi in prima persona di assicurazione o manutenzione.

Come posso omologare un rimorchio auto?

Iniziamo con il dire che omologare un rimorchio significa sottoporlo a una serie di test e procedure per confermare che rispetti le normative vigenti in materia di sicurezza, dimensioni, peso e altri aspetti tecnici. Una volta superati questi test, si riceve un'omologazione rimorchio auto che ne certifica la conformità e permette la sua immatricolazione e circolazione. Per capire come si omologa un rimorchio auto bisogna sapere che ci sono alcuni passaggi da seguire, che vanno dall’identificazione della tipologia di rimorchio fino ai test.

Chi si pone la domanda: come posso omologare un rimorchio auto? Deve sapere che occorre seguire le normative dell’art.56 del Codice della Strada, che definisce i rimorchi come veicoli che devono essere trainati da autoveicoli. Queste norme includono specificazioni sulle diverse categorie di rimorchi, come quelli per il trasporto di cose, persone, trasporti specifici (ad esempio, animali o altri veicoli), rimorchi per attrezzature sportive (come le barche), e rimorchi ad uso speciale (ad esempio con una gru integrata).

Categorie omologazione rimorchi auto: quali sono

Le categorie omologazione rimorchi auto sono determinate da una serie di criteri che includono principalmente l'uso previsto, le dimensioni e la massa del rimorchio. Queste categorie sono stabilite per garantire che i rimorchi siano progettati, costruiti e utilizzati in modo sicuro, rispettando le normative vigenti in materia di sicurezza stradale. I rimorchi leggeri sono quelli con una massa totale a terra (compresa la carico) non superiore a 750 kg. Questi rimorchi spesso non richiedono un'immatricolazione separata o una targa propria in alcuni paesi, poiché sono considerati un'estensione del veicolo trainante.

Abbiamo poi i rimorchi medi, che hanno una massa totale a terra superiore a 750 kg ma inferiore a 3.500 kg. Per questi rimorchi, è generalmente richiesta l'immatricolazione, una targa dedicata e, in alcuni casi, un'assicurazione specifica. La guida di un veicolo con rimorchio in questa categoria può richiedere una patente di guida speciale o un'aggiunta alla patente standard in alcuni paesi. I rimorchi pesanti hanno una massa totale a terra superiore a 3.500 kg.

Questa categoria richiede specifiche omologazioni tecniche per assicurare che il rimorchio sia in grado di gestire il peso e sia costruito secondo standard rigorosi di sicurezza. La guida di questi rimorchi richiede patenti speciali e, in molti casi, l'installazione di sistemi di frenatura adeguati sul rimorchio. Infine abbiamo i rimorchi speciali, costruiti per scopi specifici, come il trasporto di veicoli (porta auto), animali, merci pericolose o attrezzature speciali (ad esempio, attrezzature per concerti o eventi). Questi rimorchi possono avere requisiti di omologazione unici per garantire che siano adatti allo scopo previsto. Per ottenere l'omologazione, i produttori di rimorchi devono sottoporre i loro prodotti a una serie di test e controlli che variano in base alla categoria. Questi possono includere test di durabilità, sicurezza, capacità di carico e conformità alle norme sui sistemi di illuminazione e frenata.

Patenti richieste per la Guida con Rimorchio

La guida di un veicolo con rimorchio può richiedere patenti specifiche a seconda della massa complessiva del rimorchio. La patente B consente di guidare veicoli fino a 3.500 kg di massa complessiva, anche trainanti rimorchi con una massa massima autorizzata non superiore a 750 kg. Per complessi di veicoli che superano certi limiti di massa, possono essere richieste patenti specifiche come la B96 o la BE, a seconda della combinazione veicolo-rimorchio.

Immatricolazione rimorchio: tutte le info

In materia di omologazione rimorchio auto bisogna anche ricordare che, a partire dal 2003, è stata eliminata l’iscrizione al PRA dei rimorchi che hanno una massa inferiore ai 3500 chilogrammi. I documenti da presentare per l’immatricolazione sono: l’attestazione del versamento, certificato di conformità del carrello, mod. TT2119 compilato e fotocopia di documento di identità.

Come si omologa un rimorchio auto: tutti i passaggi

Si inizia con l’identificazione e classificazione del rimorchio, scegliendo tra le varie categorie omologazione rimorchi auto in base a massa e uso previsto. Bisognerà quindi preparare una documentazione tecnica e dettagliata del rimorchio che includa specifiche costruttive e descrizioni delle caratteristiche. Infine, il rimorchio dovrà essere sottoposto a test specifici da parte di certificatori autorizzati per verificare la conformità agli standard di sicurezza, stabilità, frenata e illuminazione.

Una volta superati i test, l'ente certificatore rilascia un certificato di omologazione. Questo documento è fondamentale per poter immatricolare il rimorchio e per attestare la sua conformità alle normative vigenti. Con il certificato di omologazione, si può procedere all'immatricolazione del rimorchio presso il PRA (Pubblico Registro Automobilistico). Dopo l'immatricolazione, viene assegnata una targa che dovrà essere apposta sul rimorchio.

Valentino Arnone
Scritto da:

Valentino Arnone

Valentino Arnone è un articolista che si occupa del settore automotive, rimanendo sempre aggiornato sulle novità e seguendo i principali eventi di settore.

Cosa facciamo per te

Siamo un’azienda di professionisti, esperti nel vasto settore del noleggio a lungo termine auto, per privati e per business. Sul nostro portale potrai trovare facilmente risposta alle tue esigenze di mobilità, selezionando le offerte auto migliori per prezzo e optional inclusi. Ma non finisce qui: ti aiutiamo a finalizzare per telefono la tua scelta, seguendoti in ogni fase del processo e rendendo tutto più semplice e sicuro. Se vuoi conoscerci di persona, vienici a trovare! Siamo nel centro di Torino, con il nostro primo store fisico.movenzia.com è la Digital Company del noleggio a lungo termine.