Passaggio di proprietà auto in comune: come funziona?

Fiat Panda

1.0 FireFly S&S Hybrid

Consegna Rapida

City car & Compact
Ibrido

da 196€

al mese IVA Inclusa

48 mesi / 15000 km annui / Anticipo 4000€

INCENTIVI YOYO

Jeep Avenger

1.2 Turbo Longitude

Offerta Esclusiva

Suv
Benzina

da 299€

al mese IVA Inclusa

36 mesi / 30000 km annui / Anticipo 6000€

INCENTIVI YOYO

Nissan Qashqai

1.3 MHEV 158 Business Xtronic

QASHQAI 1.3 MHEV 140 Business noleggio lungo termine

Consegna Rapida

Suv
Ibrido

da 364€

al mese IVA Inclusa

36 mesi / 10000 km annui / Anticipo 6000€

INCENTIVI YOYO

passaggio di proprietà auto in comune

Si può gestire il passaggio di proprietà auto in Comune? La risposta è affermativa, per quanto molti ignorino completamente che l’autentica della firma necessaria per il passaggio si possa fare, senza problemi, anche presso gli uffici del Comune. Esiste però una limitazione relativa al passaggio di proprietà auto in Comune, ovvero che il servizio è disponibile unicamente se si risulta essere in possesso del vecchio certificato di proprietà cartaceo.

Prima di soffermarci sul come fare il passaggio di proprietà auto in comune, dunque, dobbiamo sottolineare come con la versione digitale, entrata in vigore nell’ottobre 2015, occorre recarsi presso gli uffici del PRA o gli STA (Sportello Telematico dell’automobilista). Ne consegue che il passaggio di proprietà auto con certificato digitale in Comune non è ancora fattibile. Il modo migliore per non doversi occupare in prima persona delle incombenze burocratiche è optare per una delle tante offerte di noleggio auto a lungo termine per privati o per aziende e partite Iva.

Passaggio di proprietà auto in Comune: la procedura

Ma come fare il passaggio di proprietà auto in Comune? La procedura è piuttosto semplice e prevede che, al momento dell’acquisto di un’auto usata, si debba autenticare la firma del venditore sull’atto di vendita della vettura. A questo punto, si può fare il passaggio di proprietà auto in Comune ma entro 60 giorni dall’autentica occorre registrare il passaggio di proprietà avvenuto presso l’unità territoriale ACI-PRA, che rilascerà anche il certificato di proprietà aggiornato. Lo step successivo prevede che si inoltri la richiesta di aggiornamento della carta di circolazione direttamente presso la sede provinciale della Motorizzazione Civile.

Per quanto riguarda il come fare il passaggio di proprietà auto in Comune, è bene prima ribadire che l’autentica della firma del venditore può avvenire sia presso un notaio, sia presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista. Chi volesse può procedere all’autentica della firma anche presso una delegazione ACI o un’agenzia di pratiche auto. Quello che molti ignorano è che il passaggio di proprietà auto in Comune è una possibilità concreta, basterà presentarsi presso l’ufficio comunale preposto. Vediamo ora in dettaglio quali sono i documenti necessari per passaggio di proprietà auto in Comune.

Documenti necessari per passaggio di proprietà auto in comune

Tra i documenti che bisogna presentare per il passaggio di proprietà auto in Comune bisogna avere carta di identità valida, codice fiscale e l’originale del certificato di proprietà del veicolo che si vuole vendere. Questo certificato dovrà essere già compilato sul retro con il prezzo di vendita e con tutti i dati dell’acquirente, quindi nome e cognome, luogo di nascita, residenza e codice fiscale.

Si può fare il passaggio di proprietà auto in Comune senza problemi in quanto, con i documenti alla mano, l’autentica della firma avviene direttamente allo sportello senza attese, alla presenza dell’ufficiale di anagrafe. Qualora si parli del passaggio di proprietà auto in Comune intestata a una ditta, il venditore dovrà portare una visura camerale da cui risulti la proprietà effettiva del mezzo. Come abbiamo già accennato, il passaggio di proprietà auto con certificato digitale in Comune non è fattibile, in quanto con il documento digitale bisognerà presentarsi presso PRA o STA.

Passaggio di proprietà auto in Comune: i costi

Come abbiamo visto l’autentica della firma per il passaggio di proprietà auto in Comune ha un costo di 0,52 euro per diritti di segreteria, a cui bisognerà aggiungere una ulteriore marca da bollo di 16 euro. Dopo aver completato la procedura bisognerà procedere entro 60 giorni alla registrazione del passaggio di proprietà al PRA e alle formalità successive.

Ancora una volta, si sottolinea come l’autentica della firma necessaria per il passaggio di proprietà auto in Comune si possa fare unicamente con il vecchio certificato di proprietà cartaceo e non con quello digitale. Chiaramente, all’interno del documento bisognerà anche indicare la targa del veicolo, oppure il numero di telaio nel caso in cui si parli di prima iscrizione al PRA. Inoltrando la pratica a uno Sportello Telematico dell’Automobilista, la procedura è gratis e la marca da bollo potrà essere pagata direttamente presso lo STA.

Alternative per il passaggio di proprietà con certificato digitale

Nel caso in cui si disponga di un certificato di proprietà digitale, il processo per il passaggio di proprietà auto si sposta dalle sedi comunali agli Sportelli Telematici dell'Automobilista (STA) o direttamente agli uffici del PRA. Questo passaggio necessita di una diversa modalità di approccio, dato che il certificato digitale non può essere gestito fisicamente.

Presso gli STA, il processo di trasferimento di proprietà può essere completato con l'assistenza di tecnologie digitali che facilitano la verifica e l'autenticazione delle informazioni in modo sicuro e veloce. Questo sistema non solo riduce i tempi di attesa, ma aumenta anche l'efficienza eliminando la necessità di presentare documenti cartacei.

Il futuro del passaggio di proprietà auto

L'evoluzione verso certificati di proprietà completamente digitalizzati segna un passo importante verso la modernizzazione delle pratiche burocratiche nel settore automobilistico. Sebbene attualmente il passaggio di proprietà con documenti digitali non sia possibile nei comuni, è prevedibile che in futuro le tecnologie digitali si integreranno sempre più anche nelle procedure amministrative locali.

Questa transizione non solo renderà i processi più rapidi e meno suscettibili a errori, ma offrirà anche una maggiore accessibilità e comodità per gli utenti. Inoltre, l'adozione di sistemi digitali potrebbe significare una riduzione dei costi legati alla gestione della carta e un impatto ambientale minore grazie alla diminuzione dell'uso di materiali fisici.

Tags articolo

Maurizio Darpin
Scritto da:

Maurizio Darpin

Maurizio Darpin si occupa di scrittura di articoli, guide e news a tema automotive, unendo la sua curiosità e l'esperienza maturata in tanti anni.

Cosa facciamo per te

Siamo un’azienda di professionisti, esperti nel vasto settore del noleggio a lungo termine auto, per privati e per business. Sul nostro portale potrai trovare facilmente risposta alle tue esigenze di mobilità, selezionando le offerte auto migliori per prezzo e optional inclusi. Ma non finisce qui: ti aiutiamo a finalizzare per telefono la tua scelta, seguendoti in ogni fase del processo e rendendo tutto più semplice e sicuro. Se vuoi conoscerci di persona, vienici a trovare! Siamo nel centro di Torino, con il nostro primo store fisico.movenzia.com è la Digital Company del noleggio a lungo termine.